Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Perché scegliere la SSST? Risponde Alessandro, Lettere classiche

Pubblicato: Lunedì 10 agosto 2020
Immagine

Alessandro Cerri, 21 anni
Lettere Classiche, A.A. 2019/2020

"La Scuola permette ai suoi studenti di entrare molto presto nelle dinamiche della ricerca universitaria attraverso l’organizzazione di convegni come il Forum Ferdinando Rossi, la partecipazione a conferenze e la stesura di brevi lavori a conclusione dei corsi, con i quali si impara a strutturare bibliografie e a scrivere con requisiti di scientificità adatti all’università".

 

 

Quali sono le motivazioni che ti hanno spinto a frequentare/scegliere la Scuola?
La prospettiva della vita in collegio a Torino e la possibilità di variare la mia formazione sono stati i motivi fondamentali. In particolare, non mi piaceva molto l’idea di passare cinque anni della mia vita a studiare sempre le stesse materie del corso di studi che avrei scelto. La Scuola mi ha permesso di rendere i miei studi più vari.

Usufruisci del posto in collegio?
Se sì, che vantaggi ne trai (non solo in termini economici)
La vita in collegio ha quasi soltanto dei pregi. Anzitutto le amicizie, i pasti insieme, le feste, le vacanze. Inoltre, la possibilità di confrontarsi in continuazione con persone che studiano altre discipline. Raccontarsi a vicenda qualcosa dei propri studi ci permette di avere una visione del mondo più ampia. Questo non è scontato dal momento che in Università, come è normale che sia, si respira un’aria di forte iperspecializzazione. 

Quale valore aggiunto ti dà frequentare la Scuola?
Che cosa ti aspetti, anche dal punto vista delle opportunità lavorative?
La Scuola permette ai suoi studenti di entrare molto presto nelle dinamiche della ricerca universitaria attraverso l’organizzazione di convegni come il Forum Ferdinando Rossi, la partecipazione a conferenze e la stesura di brevi lavori a conclusione dei corsi, con i quali si impara a strutturare bibliografie e a scrivere con requisiti di scientificità adatti all’università.

Che cosa ti insegna/ti ha insegnato la Scuola?
Prima di tutto mi ha insegnato a stare per settimane lontano da casa. Poi mi ha insegnato ad allargare i miei orizzonti nello studio e a condividere con altri il sapere e qualche momento della propria vita.

Hai partecipato ad Erasmus, ad esperienze extracurriculari, progetti interni ed esterni alla Scuola? Racconta brevemente la tua esperienza.
No, ma la Scuola ha all’attivo un interessante scambio con l’Ecole Normale Superieure che permette ai nostri studenti di andare a studiare per un semestre a Parigi. È una grande opportunità!

Ultimo aggiornamento: 10/08/2020 11:20