Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Avvisi Perché scegliere la SSST? Risponde Stefano, III anno - Informatica

Pubblicato: Lunedì 10 agosto 2020
Immagine

Stefano Zoia, 21 anni
Informatica, III anno

"La Scuola è luogo di grande attività anche al di fuori delle aule. Ho imparato a proporre nuovi corsi interdisciplinari, ho avuto la possibilità di collaborare a progetti ambiziosi come il Forum Ferdinando Rossi e insieme agli altri studenti ho potuto dialogare con i docenti per trovare nuove soluzioni che aprissero a miglioramenti sostanziali della Scuola. Prima di tutto quindi ho imparato a lavorare in una comunità forte e volenterosa".

 

 

Quali sono le motivazioni che ti hanno spinto a frequentare/scegliere la Scuola?
Soprattutto la possibilità di vivere in collegio e il principio dell’interdisciplinarità. Mi ha incuriosito la possibilità di affrontare tematiche legate ai principali problemi dell’attualità da più punti di vista.

Usufruisci del posto in collegio?
Se sì, che vantaggi ne trai (non solo in termini economici)
Sì. Il collegio per me non è solo la possibilità di vivere vicino all’università: è un luogo di aggregazione che permette di scambiare idee e stringere relazioni con studenti di tutti i corsi di laurea, provenienti da tutta Italia e dal resto del mondo.

Quale valore aggiunto ti dà frequentare la Scuola?
Che cosa ti aspetti, anche dal punto vista delle opportunità lavorative?
La Scuola permette di avere visioni più ampie su tematiche di studio e di ricerca attuali grazie al confronto con studenti e docenti di altre discipline rispetto alla propria. Credo che questo mi permetterà di applicare le mie competenze con maggiore consapevolezza. La comunità di studenti della Scuola e il dialogo con altre Scuole di Studi Superiori sono fondamentali da questo punto di vista.

Che cosa ti insegna/ti ha insegnato la Scuola?
La Scuola è luogo di grande attività anche al di fuori delle aule. Ho imparato a proporre nuovi corsi interdisciplinari, ho avuto la possibilità di collaborare a progetti ambiziosi come il Forum Ferdinando Rossi e insieme agli altri studenti ho potuto dialogare con i docenti per trovare nuove soluzioni che aprissero a miglioramenti sostanziali della Scuola. Prima di tutto quindi ho imparato a lavorare in una comunità forte e volenterosa.

Hai partecipato ad Erasmus, ad esperienze extracurriculari, progetti interni ed esterni alla Scuola? Racconta brevemente la tua esperienza.
No, ma la Scuola offre ai suoi studenti la possibilità di collaborare con gli studenti delle altre Scuole di Studi Superiori unite in un network molto proficuo di conferenze, iniziative e dibattiti con i migliori docenti nel panorama italiano della ricerca.

Ultimo aggiornamento: 10/08/2020 12:29