Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community

Perché iscriversi alla SSST - Intervista a Francesca Alloatti, studentessa di Scienze linguistiche

Pubblicato: Sabato 1 aprile 2017

upload_Foto_FRANCESCA_ALLOATTI.jpg

«Sono entrata in contatto con saperi che sicuramente non avrei incontrato altrimenti. Mi ha dato la possibilità di vedere delle intersezioni con il mio corso di studio che potrebbero avere uno sbocco lavorativo sicuro: il linguaggio nelle Neuroscienze, o anche l’analisi di dati linguistici per le aziende che si occupano di Big Data e Semantica del web».



Prima di tutto, che corso di studio frequenti?

Frequento il primo anno di magistrale di Scienze Linguistiche, curriculum linguistica generale e applicata.

Quali sono le motivazioni che ti hanno spinto a frequentare/scegliere la Scuola?
Volevo differenziare la mia formazione, temevo una sola laurea in discipline umanistiche non sarebbe bastato per il mio futuro. Volevo ottenere degli strumenti ulteriori per comprendere la realtà contemporanea ed essere più competitiva nel mondo del lavoro. I rigidi requisiti di media e tempistiche della Scuola mi hanno inoltre consentito di mantenermi in corso e con un’ottima media.

Usufruisci del posto in collegio? Se sì, che vantaggi ne trai (non solo in termini economici)
Sì, sono al Cavour. Per me che vengo da fuori Torino è un grosso vantaggio in termini di costi e tempi di spostamento, ma mi ha anche permesso negli anni di conoscere una città che altrimenti avrei solo vissuto da dentro un’aula di Palazzo Nuovo, di partecipare a eventi, feste e occasioni di convivialità. Il collegio è un ambiente variegato, una realtà multiculturale con cui non mi sarei mai interfacciata se non fosse stato per la Scuola.

Quale valore aggiunto ti dà frequentare la Scuola?
Che cosa ti aspetti, anche dal punto vista delle opportunità lavorative?
Sono entrata in contatto con saperi che sicuramente non avrei incontrato altrimenti. Mi ha dato la possibilità di vedere delle intersezioni con il mio corso di studio che potrebbero avere uno sbocco lavorativo sicuro: il linguaggio nelle Neuroscienze, o anche l’analisi di dati linguistici per le aziende che si occupano di Big Data e Semantica del web.
Inoltre la SSST ha incoraggiato il mio percorso di internazionalità, consentendomi di assentarmi da Torino per più periodi e riconoscendo i miei meriti accademici conseguiti all’estero con l'Erasmus.

Che cosa ti insegna/ti ha insegnato la Scuola?
Mi ha insegnato ad essere flessibile nei miei tempi e nei miei impegni, ad organizzarmi fra studio, tesine e tirocini. Ho imparato che tutti i rami di studio posseggono un pezzo utile a comprendere il puzzle della realtà, e che una formazione monolitica non può essere sufficiente nel XXI secolo (checché ne dicano medici e ingegneri!).

Ultimo aggiornamento: 03/04/2017 15:45